Chi siamoLavora con noiSitemapPrint page • Choose language:

Ecco come funziona.

 

Il riscaldamento a induzione assorbe potenza dalla rete, la converte in frequenze adatte a specifiche applicazioni e se ne serve per creare un calore controllabile in un materiale elettricamente conduttivo.

 

L'applicazione di potenza elettrica al pezzo avviene mediante un induttore. La corrente alternata che passa attraverso l'induttore (A) genera un campo magnetico (B). Posizionando un pezzo (C) all'interno del campo si producono correnti parassite nel pezzo. Il calore si produce esclusivamente nei punti dove avviene il flusso di queste correnti parassite.

 

Ogni convertitore è contraddistinto da uscite di potenza e frequenze specifiche. La potenza di uscita, la forma dell'induttore e le caratteristiche del pezzo determinano il profilo termico.

 

La misura della penetrazione del calore nel pezzo dipende dalla frequenza: più bassa è la frequenza, più profonda sarà la penetrazione.